Lettori fissi

martedì 1 ottobre 2013

Nuove uscite per la casa editrice Miraviglia Editore

Buon 1 ottobre, oggi vi voglio presentare una casa editrice che ha sede a Reggio Emilia


 Miraviglia Editore - Reggio Emilia - Italia


Volgendo lo sguardo sulla vita un’immagine colma gli occhi: una moltitudine ordinata di volti. La vita e quei volti sono il paesaggio dell'editore che, come un cigno dal lungo collo, cerca di essere all'altezza della sua preda.

Nata dalla contaminazione imprevedibile di vita e lavoro, MIRAVIGLIA è il risultato di un incontro che rispecchia il perfetto incrocio di vita e sogno: realizzare, qui e ora, quello stesso sogno, fare libri che restituiscano il piacere di leggere. Una figura femminile che ha "nostalgia della purezza" e crede che "in alcuni luoghi tutto sia possibile" sogna e vuole realizzare libri il cui filo conduttore sia il meraviglioso ­ da qui MIRAVIGLIA – per autori dal talento visionario e trascinante.
Benedetta Reverberi, editore, dà vita ad un progetto che vuole regalare ampi spazi alla parola scritta e nuovi orizzonti ai loro autori. L'obiettivo è costruire una realtà editoriale incentrata sulla passione per la narrativa italiana e straniera che permetta a scrittori di qualità di incontrare un pubblico appassionato.

Le collane di MIRAVIGLIA, frutto ancora una volta di felici incontri, sono accomunate dalla passione del talento e dalla curiosità inesauribile per la meraviglia dell'essere umano, passione e curiosità che contraddistinguono la migliore letteratura. La passione spinge a voler crescere in fretta, moltiplicare i titoli e quindi le occasioni per autori e lettori, ma non a qualunque costo: la "nostalgia della purezza” spinge MIRAVIGLIA a coniugare in questo senso passione e ragione, nel darsi come obiettivo sempre e solo il talento e la qualità.

Vediamo le nuove uscite.

«Fu una questione di attimi . Bertrand piegato in avanti , lo
sparo , il sangue che scorreva come un ramo di corallo e che
sembrava pietrificarsi al contatto con l’aria , le labbra di
Dominic semiaperte ... 
Aperto il palmo della mano , il coltello insanguinato,
  che nel frattempo Bertrand si era tolto
dall ’addome , cadeva sul pavimento . Se non fosse stato per il
fragore di quel colpo di pistola , Bertrand avrebbe creduto
di aver ucciso lui stesso Dominic »

«Morto in un incidente o fatto fuori di proposito , poco importava ,
Hunter nel frattempo era uscito di scena , ma qualcuno era interessato al suo passato . 
Il pigmento analizzato dal laboratorio
proveniva senza alcun dubbio dalle tracce di ‘sporco ’ presenti nel
quadro ; nè poteva trattarsi di una coincidenza »

«Bertrand prese un ’immediata decisione . Invece di farsi 
ricattare , sarebbe andato lui stesso dalla polizia . Le prove a
suo carico erano schiaccianti , si disse , ma la verità lo avrebbe salvato.
 Senza contare che scrollarsi di dosso quelle menzogne
 sarebbe stato come risvegliarsi da un brutto sogno »





 

Titolo: La donna del labirinto
Autore: Valentina Olivastri
Editore: Miraviglia Editore
Collana: Controvento
Pagine: 268
Prezzo: 18 euro
Anno di pubblicazione: Settembre 2013


Trama:

Arrivata a Parigi per lavorare presso una fondazione d'arte, Helena Fenton scopre che la sua migliore amica le ha mentito. Dietro quella bugia, all'apparenza banale, si nasconde un'intricata rete di segreti legati a un quadro e a un brutale omicidio. Helena accetta la sfida di capire come fatti apparentemente lontani siano in realtà tra loro collegati e si trova a fare i conti con il proprio passato, con le menzogne del marito, Dan Hunter, scomparso in un banale incidente. Lentamente si accorge che la morte di Dan è collegata a un omicidio avvenuto negli anni settanta nella campagna di Bordeaux. I personaggi della storia non sono mai come appaiono: da Bertrand Lamberg, direttore della fondazione, all'amica Ruri de Chevigné e a Paul Lissitzky, avvocato senza scrupoli. Costruita con fine introspezione psicologica, la storia intreccia i lati oscuri dei protagonisti e del mondo dell'arte fra reticenze e ambiguità che accompagnano il lettore verso un esito inaspettato e crudele. 

Autrice:

Valentina Olivastri lavora part-time presso la biblioteca
Bodleiana come esperta di libri antichi e per
gli antiquari Maggs Brothers di Londra. Nel 2004
ha pubblicato una traduzione della biografia joyciana
Gli anni di Bloom di John McCourt (Mondadori) e
nel giugno 2009 esce il suo primo romanzo Prohibita
Imago, caso letterario dell’anno, che viene inserito
nel 2010 nella collana Oscar Bestsellers. Oltre
ad alcune pubblicazioni scientifiche, ha pubblicato
anche novelle in miscellanee e riviste letterarie tra
cui Paragone Letteratura. Un suo racconto ha ottenuto
il secondo premio internazionale di narrativa
Lo Stellato, Salerno..



«Il suo bambino si trovava in fondo al fosso tra i cespugli spinosi e l’erba alta .
Aveva appena tirato fuori qualcosa da un
sacco della spazzatura nero . Immobile , lo teneva con mano
tremante e continuava a urlare . Era un braccio umano tagliato .»


«C’erano mozziconi di sigarette sparsi per terra . Alcuni erano in una pozza di sangue
 vicino alla porta del bagno ... 
Per un istante Megan si fermò paralizzata . Infine girò la ma niglia e aprì la porta .
 Guardò con orrore la scia di sangue
sulle piastrelle del pavimento che portava alla vasca da bagno . 

La tenda era aperta . Qualcuno vi era sdraiato dentro
con una gamba a penzoloni sul bordo ...

 Megan riconobbe sua
nipote ... che la fissava con gli occhi privi di vita .»

 


Titolo: Terrified
Autore: Kevin O' Brien
Editore: Miraviglia Editore
Collana:Atlantide
Pagine: 508
Prezzo: 18 euro
Anno di pubblicazione: 2013

Trama:

Chicago. Lisa Swann è morta, o almeno questo è ciò che fa credere a tutti. Glenn, medico ricco e affermato, abusava di lei. Quando alcune parti del corpo smembrato di una donna vengono rinvenute vicino a una ferrovia, Glenn viene accusato dell’omicidio della moglie e condannato all’ergastolo. Lisa, scappata a Seattle e spaventata per la sicurezza del figlio che porta in grembo, non si fa avanti per dire la verità. Passano gli anni e la donna, che ora si fa chiamare Megan Keeslar, si costruisce una nuova vita insieme al figlio Josh. Ma qualcuno la sta osservando dal primo istante in cui è arrivata a Seattle, portando avanti una serie di raccapriccianti omicidi. Gli eventi precipitano quando scopre che Glenn è stato rilasciato e un uomo a volto coperto irrompe in casa e rapisce Josh. È suo marito il killer senza scrupoli o la verità è ancora più terribile? 

Autore:

Kevin O’Brien, vincitore dello Spotted Owl Award
for Best Pacific Northwest Mystery, è autore di thriller
di successo. Numerosi dei suoi romanzi sono
stati nella classifica dei bestseller del The New York
Times e i diritti del suo secondo libro, “Only Son”
(1997), sono stati opzionati dalla MGM grazie all’interesse
di David Seltzer e dal grande attore Tom
Hanks. E’ cresciuto a Chicago, ha studiato Giornalismo
alla Marquette University di Milwaukee e ora
vive a Seattle.

INTERESSANTE QUESTA CASA EDITRICE SPECIALIZZATA IN GIALLI E THRILLER

VOI COSA NE DITE?




1 commento: